FM: La radio analogica va in pensione

Chi ascolta ancora la radio in analogico, lo fa tramite FM. Circa 850 trasmettitori coprono la Svizzera in modo capillare e permettono l'accesso alle reti della SSR. Le radio FM attualmente in commercio dispongono di una tecnologia che offre un buon suono stereo in assenza di interferenze. Nel 1999, il Consiglio federale ha rilasciato alla SSR la concessione di costruire una rete DAB. La SSR disattiverà i suoi trasmettitori FM nell'agosto 2022, mentre le radio private al più tardi nel gennaio 2023. Nell'acquistare un nuovo apparecchio radiofonico è dunque importante controllare che abbia il DAB+ integrato.


Ricezione/Frequenze

La ricezione in FM è facile

Qualora disponiate di un apparecchio FM idoneo, basta configurare la frequenza di ricezione giusta. Per i dati di configurazione precisi, fate riferimento al nostro elenco delle emittenti.

La ricerca delle frequenze non è invece necessaria per le autoradio equipaggiate con RDS (Radio Data System), che si sintonizzano automaticamente sulla frequenza di ricezione corretta e forniscono informazioni sull'emittente tramite il display della radio. Spesso viene trasmesso anche il titolo e l'interprete del brano in onda.

Il piano di abbandono delle FM

Per spianare la strada alla radio digitale, economica e facile da usare, il 17 febbraio 1999 il Consiglio federale ha rilasciato alla SSR la concessione di realizzare una rete DAB in Svizzera. Negli anni, tale rete è stata quasi interamente adeguata al nuovo standard DAB+.

La «migrazione digitale» è il progetto comune che vede impegnato tutto il settore radiofonico svizzero. Il si è accordato sul passaggio dalla FM alla diffusione digitale via DAB+ negli anni 2022/2023. I membri dell'Associazione delle radio private svizzere (ARPS), dell'Unione romanda delle radio regionali (RRR), dell'Unione delle radio locali non commerciali (UNIKOM) e della SSR hanno approvato la procedura in tutte le parti del Paese. Di conseguenza, la SSR disattiverà i suoi trasmettitori FM nell'agosto 2022, mentre le radio private al più tardi nel gennaio 2023.

Nel caso abbiate in programma di acquistare una nuova radio, vi consigliamo di comprarne una con la tecnologia DAB+ integrata. Puoi trovare maggiori informazioni su questo nelle nostre guide.

Informazioni sull'attuale campagna pubblicitaria DAB+ sono disponibili su dabplus.ch.


RDS

RDS: qualcosa in più sul segnale FM

Il sistema RDS (Radio Data System) permette ai trasmettitori FM di trasferire anche dati e informazioni non in formato audio. Non appena il ricevitore FM dotato di RDS decodifica i dati, aziona determinate funzioni o mostra le informazioni ricevute. Ad esempio:

  • PI (Programm Identification): numero identificativo che identifica la rete in modo univoco
  • PS (Programm Servicename): indicazione del nome della rete selezionata sull'apparecchio (p. es. Radio SRF 1)
  • TP (Traffic Programm) e TA (Traffic Announcement): emittenti che forniscono rispettivamente informazioni sul traffico e annunci sulla viabilità
  • RT (radio text): ulteriori informazioni sul programma in onda, come titolo, interprete, ecc.
  • AF (Alternate frequencies): Permette all'apparecchio ricevente di sintonizzarsi su una frequenza alternativa nel momento in cui il segnale diventa troppo debole. Questa funzione è molto utilizzata nelle radio.
  • CT (Clock Time): permette di ricevere un segnale orario per impostare l’eventuale orologio di una radio
  • TMC (Traffic Message Channel) è una procedura per trasmettere informazioni sul traffico e di viaggio ai navigatori.
  • EON (Enhanced Other Networks): permette di monitorare altre stazioni radio alla ricerca di informazioni sul traffico

In auto, la funzione RDS cerca continuamente la frequenza di ricezione ottimale dell'emittente scelta, eseguendo eventualmente una risintonizzazione automatica. Inoltre, il sistema RDS può attivare il volume di un apparecchio silenzioso o sospendere l'esecuzione di un CD per permettere l'ascolto degli annunci sul traffico.


FAQ

FAQ - In questa sezione trovate le risposte alle domande più frequenti.

No. Ogni antenna trasmittente ha bisogno di una concessione dell’Ufficio federale delle comunicazioni (Ufcom) che stabilisce la potenza dell’impianto. In caso di ricezione disturbata, consigliamo all’utente di verificare lo stato della propria antenna e la frequenza utilizzata per la ricezione.

FM sta per modulazione di frequenza ed è una tecnica impiegata per la diffusione in OUC.

La sigla OUC sta per onde ultracorte e designa la banda di frequenza da 87.5 a 108.0 MHz utilizzata per la diffusione in stereofonia di programmi radiofonici con tecnica analogica.

Per ricevere senza disturbi e interferenze i programmi radiofonici preferiti in FM, bisogna sintonizzare la radio in modo corretto. Le frequenze variano a seconda delle reti e delle regioni.

Cliccando qui potete conoscere le frequenze di tutte le reti radio della SSR.

RDS sta per Radio Data System ed è un sistema che permette di trasmettere informazioni aggiuntive sotto forma di segnali digitali codificati tramite una rete trasmessa in OUC. Gli apparecchi radiofonici dotati di RDS sono in grado di visualizzare sul display tali informazioni oltre che di identificare le emittenti che, trasmettono i «Regionaljournal» o informazioni sul traffico.

La gamma di stazioni varia da una regione linguistica all’altra. Per conoscere tutte le reti della SSR trasmesse nel vostro bacino d’utenza utilizzate la funzione di ricerca frequenze su Ricezione/Frequenza. In tutta la Svizzera è comunque possibile ricevere almeno tre reti radiofoniche della SSR.